Circolare 18 maggio 2001

Provenienza: AECON - Uff. Gestione Contratti Assicurativi

Destinatari Direttore Amministrativo - Presidi di Facoltà - Direttori di Dipartimento - Direttori U.C.I. - Direttori dei Centri Interdipartimentali - Responsabili di Area

AFFIDAMENTO BENI DI PROPRIETÀ DELL'UNIVERSITÀ; USO AL DI FUORI DELLA STRUTTURA

Nel richiamare l'attenzione sul sempre più diffuso fenomeno di furti ad oggetto PC portatili, (vedasi in proposito anche la lettera del 16.02.00 inviata dalla Prof.ssa Scipioni, Presidente della Commissione Peritale e di verifica inventariale), accessori od altre attrezzature, si sottolinea l'ingente danno economico conseguentemente sopportato dall'Amministrazione che, per poter sostituire ogni bene sottratto deve ricorrere all'acquisto di altri tecnologicamente più avanzati, con grande aggravio di costi.

Si precisa che tali costi risultano particolarmente onerosi, anche in presenza di eventuale rimborso assicurativo che, detratta comunque la franchigia prevista dalle condizioni di polizza, é corrisposto in base al valore reale del bene sottratto ed allo stato d'uso, nonché al notevole deprezzamento cui sono soggetti tali beni con il trascorrere di ogni anno.

Si è appurato, inoltre, che anche successivamente alle comunicazioni dell'Amministrazione tese a sollevare il problema e invitanti gli interessati all'osservanza di una maggior cura ed attenzione nei confronti di tali beni, la situazione di rischio furti ha registrato un ulteriore incremento, prospettando un notevole aggravio di costi anche sui futuri premi assicurativi.

Con la finalità, infine, di scongiurare quanto più possibile ipotesi di danno patrimoniale a carico dei Responsabili di struttura, si ritiene opportuno portare a conoscenza delle SS.LL. alcune importanti segnalazioni relative alla problematica in oggetto.

Affidamento beni in uso

Rimane ferma la disposizione in merito alla quale è necessario, prima di destinare l'uso dei beni in esame a soggetti terzi rispetto al responsabile della struttura, redigere apposita autorizzazione sottoscritta da quest'ultimo, in favore della persona che verrà specificata, unitamente al motivo della destinazione ed all'ubicazione prevista del bene, indirizzandola successivamente all'ufficio gestione contratti assicurativi.

Uso secondo la destinazione normale

Si raccomanda, in particolare di autorizzare l'uso delle attrezzature secondo la loro normale destinazione.

E' preferibile, ad esempio usare PC portatili all'esterno della struttura, seppure in casi realmente necessari come le missioni per esempio, garantendo invece l'uso del PC all'interno mediante l'installazione di postazioni fisse, notoriamente meno soggetti ad essere asportati dagli ambienti universitari per essere appunto più ingombranti e quindi facilmente visibili.

Uso in caso di missione

Ogni qual volta si renda necessario l'uso al di fuori della struttura universitaria, sarà cura del Responsabile di struttura, comunicare all'Ufficio gestione contratti assicurativi (responsabile dott.ssa Maria Luisa Manganiello, tel. 051/2099081 - manganiello@ammc.unibo.it) il trasferimento di attrezzature normalmente destinate all'uso interno.

Tale comunicazione dovrà essere tempestiva, dovendo essere inoltrata prima del trasferimento, indicando motivazione e destinazione del bene trasferito.

In occasioni di missioni, ad esempio, è opportuno inserire nell'apposito modulo di missione, la specifica relativa ai beni di proprietà dell'Università oggetto del trasferimento.

Il modulo, da compilare prima dell'inizio della missione, dovrà essere inviato all'Ufficio gestione contratti assicurativi, che provvederà a registrare la nuova ubicazione del bene.

Alla luce di quanto sopra, si invitano pertanto i Responsabili delle strutture in indirizzo a mettere in atto le indicazioni di cui sopra.

Con molti saluti.

L’ECONOMO
(f.to Giampaolo Bianchi)