Decreto 9 maggio 2001, n° 46

 IL DELEGATO
DEL CENTRO DI GESTIONE DELLA SPESA
DI RAVENNA

VISTO lo Statuto generale d’Ateneo, attualmente in vigore;

VISTO in particolare l'art. 26 dello Statuto che disciplina la costituzione dei Poli scientifico-didattico in sedi decentrate nel quadro dell'Ateneo Multicampus;

VISTO il D.R. 159/489 del 30.10.2000 con il quale è emanato il Regolamento relativo al Polo scientifico-didattico di Ravenna;

VISTO in particolare l'art. 1, comma 1, comma 2 e comma 3, del citato regolamento di Polo, che stabilisce la composizione del Consiglio di Polo;

VISTO il parere interpretativo espresso dalla Giunta in data 13.12.2000 in merito all'applicazione dei regolamenti costitutivi dei Consigli di Polo, trasmesso dal Pro-Rettore per le sedi decentrate in data 25.01.2001, per le parti non esplicitamente disciplinate dal regolamento di Polo di Ravenna e, in particolare, per i rappresentanti delle strutture attualmente operanti;

VISTA la delibera del Comitato del Centro di Gestione della Spesa di Ravenna del 6 Febbraio 2001 relativa all’approvazione degli atti delle elezioni dei 2 rappresentanti del personale tecnico-amministrativo e dei 2 rappresentanti degli studenti nel Consiglio di Polo scientifico-didattico di Ravenna;

VISTA la delibera del Comitato del Centro di Gestione della Spesa del 6 Febbraio 2001 che individua la qualifica (ordinari e associati) dei rappresentanti delle strutture didattiche e scientifiche che operano nel Polo;

VISTA la comunicazione del Preside di Giurisprudenza del 9 Maggio 2001 con la quale è stato designato quale rappresentante del Corso di diploma in Operatore Giuridico d’Impresa un professore ordinario;

VISTA la delibera del Comitato del Centro di Gestione della Spesa di Ravenna del 9 maggio 2001 relativa all’approvazione delle procedure di indizione delle elezioni, per la componente restante, per la costituzione del Consiglio di Polo scientifico-didattico di Ravenna;

QUANT'ALTRO VISTO E CONSIDERATO;

 DECRETA

 - Art. 1 -
Data e luogo delle elezioni - eligendi

1.- Le elezioni dei rappresentanti delle aree scientifico-disciplinari presenti nel Consiglio di Polo scientifico-didattico di Ravenna - relative al triennio accademico 2001/2002- 2002/2003 – 2003/2004 sono indette per il giorno 20 giugno 2001.

2.- Il seggio è costituito nel seguente modo:
- Presidente – da individuare tra i professori ordinari;
- Due scrutatori – dei quali uno da individuare tra i professori associati e uno tra i ricercatori;
- Segretario - da individuare tra il personale tecnico-amministrativo.

Il seggio opera validamente con la presenza di almeno due componenti.

Il seggio è aperto dalle ore 10.00 alle ore 17.00 del giorno 20 giugno 2001 presso la Sala Giardino Pensile del Dipartimento di Storie e Metodi per la Conservazione dei Beni culturali, in via degli Ariani, n° 1, Ravenna.

3.- Le rappresentanze numeriche da eleggere per le singole categorie sono:
- 3 rappresentanti dei professori associati incardinati nel Polo;
- 2 rappresentanti dei ricercatori incardinati nel Polo.

- Art. 2 -
Elettorato attivo e passivo

1.- Per ognuna delle suddette rappresentanze, l'elettorato attivo spetta agli aventi diritto, come appresso specificato, incardinati presso il Polo di Ravenna alla data di svolgimento delle elezioni.

2.- Hanno diritto al solo elettorato attivo i professori di ruolo e i ricercatori in aspettativa per motivi di famiglia e/o in congedo straordinario per motivi di studio o di ricerca ovvero comandati, distaccati, o in aspettativa obbligatoria per situazioni di incompatibilità. Hanno, altresì, diritto al solo elettorato attivo i professori fuori ruolo per limiti di età.

3.- Sono esclusi dall'elettorato sia attivo che passivo gli appartenenti al personale docente, ricercatore che sono sospesi dal servizio a seguito di procedimento penale o disciplinare o che si trovino sospesi cautelativamente in attesa di procedimento penale o disciplinare. Operano comunque le esclusioni dall'elettorato attivo e/o passivo previste dalla legge o definibili in via d'interpretazione dell'insieme del quadro normativo.

4.- L'elettorato passivo per l'elezione dei tre rappresentanti dei professori di ruolo associati spetta a quanti hanno, per tali elezioni, diritto all'elettorato attivo esclusi i professori di ruolo, i ricercatori in aspettativa per motivi di famiglia e/o in congedo straordinario per motivi di studio o di ricerca ovvero comandati, distaccati, o in aspettativa obbligatoria per situazioni di incompatibilità e i professori fuori ruolo per limiti di età.

5.- L'elettorato passivo per l'elezione dei due rappresentanti dei ricercatori spetta ai ricercatori confermati incardinati nel Polo.

 - Art. 3 -
Elenco dell'elettorato

1.- L'elenco nominativo degli elettori, suddiviso per ciascuna delle categorie richiamate dal precedente articolo 1, viene affisso all’albo del Centro di Gestione della Spesa di Ravenna, Via Mafalda di Savoia, n° 10 – Ravenna, e agli albi della Facoltà di Conservazione dei Beni culturali, Corso di Diploma in Operatore Giuridico d’Impresa, Corso di Laurea in Scienze ambientali, Corso di Diploma in Tecnico della Diagnostica applicata al Restauro, Centro Interdipartimentale di Ricerca per le Scienze ambientali e Dipartimento di Storie e Metodi per la Conservazione dei Beni culturali almeno trenta giorni prima della data fissata per le elezioni.

2.- Gli aventi diritto al voto, che siano esclusi dall'elenco di cui al precedente comma o che si vedano collocati in una categoria diversa da quella di effettiva appartenenza, hanno facoltà di fare opposizione entro il 6 giugno 2001 direttamente al Delegato del Centro di Gestione della Spesa.

 - Art. 4 -
Modalità del voto

1.- Il voto è segreto.

2.- Ciascun elettore può esprimere una sola preferenza per la rispettiva rappresentanza di categoria.

3.- Eventuali nominativi in eccedenza rendono nulla la scheda.

4.- Qualora non sia possibile identificare con certezza la volontà dell'elettore la scheda è considerata nulla.

 - Art. 5 -
Validità delle votazioni

1.- Le votazioni sono valide se a ciascuna di esse ha partecipato almeno un terzo degli aventi diritto.

 - Art. 6 -
Criteri di attribuzione dei seggi e proclamazione degli eletti

1.- Al fine di assicurare la necessaria rappresentanza di ciascuna delle aree scientifico-disciplinari nel Consiglio di Polo, come disposto dal Regolamento relativo al Polo scientifico-didattico di Ravenna, (art. 1, comma 3) l’attribuzione dei seggi avverrà in base alle seguenti fasi procedurali:
a) formazione di una graduatoria unica dei ricercatori che hanno ottenuto voti di preferenza;
b) attribuzione del 1° seggio al ricercatore che ha ottenuto il maggior numero di voti;
c) attribuzione del 2° seggio al ricercatore che segue in graduatoria purchè appartenente ad un’area diversa, in caso contrario si scorrerà la graduatoria;
d) formazione di una graduatoria unica dei professori associati che hanno ottenuto voti di preferenza;
e) attribuzione del 1° seggio al docente associato che ha ottenuto il maggior numero di voti purchè appartenente ad un’area diversa rispetto a quelle a cui appartengono i due rappresentanti dei ricercatori;
f) attribuzione del 2° seggio al professore associato che ha ottenuto il maggior numero di voti purchè appartenente ad un’area diversa rispetto a quelle aree a cui sono stati attribuiti i seggi dei 2 rappresentanti dei ricercatori e il 1° seggio di professore associato;
g) attribuzione del 3° seggio al professore associato che, indipendentemente dall’area di appartenenza, ha ottenuto il maggior numero di voti, rispetto ai due professori associati che hanno ottenuto il 1° e il 2° seggio oppure che segue in graduatoria il professore associato che ha ottenuto il 1° seggio o il professore associato che ha ottenuto il 2° seggio.

2.- A parità di voti risulta eletto il più anziano di ruolo e, a parità di anzianità di ruolo, il più anziano di età.

- Art. 7 -
Ricorsi

1.- Contro i risultati è ammesso ricorso entro cinque giorni dalla proclamazione dei medesimi al Comitato del Centro di Gestione della Spesa di Ravenna, che decide nella prima seduta utile.

 - Art. 8 -
Surrogazioni

1. In caso di dimissioni, di decesso, di cessazione dalla qualifica o di perdita dei requisiti di eleggibilità previsti dal precedente art. 2, all'eletto subentra il primo dei non eletti in possesso dei medesimi requisiti.

 2. Qualora non sia possibile utilizzare la graduatoria, in quanto non ci sono non eletti, si procederà a elezioni suppletive.

 - Art. 9 -
Pubblicità

1.- Il presente Decreto sarà affisso all’albo del Centro di Gestione della Spesa di Ravenna, via Mafalda di Savoia, n° 10 – Ravenna, e agli albi della Facoltà di Conservazione dei Beni culturali, Corso di Diploma in Operatore Giuridico d’Impresa, Corso di Laurea in Scienze ambientali, Corso di Diploma in Tecnico della Diagnostica applicata al Restauro, Centro Interdipartimentale di Ricerca per le Scienze ambientali e Dipartimento di Storie e Metodi per la Conservazione dei Beni culturali.

Ravenna, 9 maggio 2001

 IL DELEGATO
DEL CENTRO DI GESTIONE DELLA SPESA
(f.to Prof. Enrico Acquaro)