universitÓ  degli studi di bologna

per contrazione isocinetica si intende una contrazione in cui il muscolo si
accorcia (concentrica) o si allunga (eccentrica) a velocita' costante.
Nella contrazione isocinetica la forza e' massimale durante tutto l'arco
del movimento e consente la misura della forza ad una determinata velocita' di contrazione.
Le apparecchiature isocinetiche vengono utilizzate come mezzo di valutazione funzionale dell'atleta,come tecnica di potenziamento muscolare e come metodica di riabilitazione.
Quando si intende paragonare in modo standardizzato e ripetibile la forza di un atleta con quella di gruppi di controllo,la metodica isocinetica appare
quella piu' affidabile. La valutazione funzionale isocinetica ripetuta nel tempo puo' indirizzare la pianificazione dei metodi di allenamento di un atleta.
Come metodo di potenziamento muscolare, l'esercizio isocinetico produce un guadagno di forza maggiore rispetto a quello isometrico ed isotonico a parita' di tempo di allenamento.
Nel campo della riabilitazione la metodica isocinetica offre notevoli vantaggi rispetto le terapie tradizionali,permettendo un recupero piu' rapido e ottimale dell'atleta infortunato. Nell'esercizio isocinetico la tensione muscolare e' massimale durante tutto il movimento, favorendo il potenziamento muscolare e riducendo i tempi di recupero.
Tests ripetuti e successivi ci permettono di valutare la correttezza del
protocollo riabilitativo ed un eventuale completo recupero funzionale
dell'atleta.

La metodica isocinetica sta assumendo grande importanza nel campo della medicina legale offrendo la possibilita', tramite tests che impegnano singoli gruppi muscolari, di valutare con maggior precisione i postumi
permanenti.

Dr. s. Guggi

e-mail: lorenzo.azzolini@libero.it